Oro e Argento: sono da vendere ?

24.11.2020

Hanno violato dei supporti

Oro e argento sono ad un bivio. Dopo la lunga cavalcata si stanno prendendo una pausa. Un periodo di spspensione che potrebbe durare alcuni mesi (poi si vedrà a che punto ci troveremo) e portare le quotazioni a perdere ulteriormente.

L'oro ha violato il supporto a 1.848 ed è sceso velocemente a 1.800. Un rimbalzo sarebbe salutare, ma una discesa intorno a 1.700 dollari è da prendere in considerazione.

Stessa cosa per l'argento: il supporto a 22,5 non è ancora stato violato, ma la discesa sembra poter arrivare a testare il valore il cui cedimento sarebbe un segnale di vendita.

La ripresa economica e soprattutto, la messa in campo del vaccino ha reso meno necessario l'investimento nei beni rifugio oro e argento.

Ma si ipotizza anche un'altra ragione. Ed è da ricercare nelle quotazioni del Bitcoin. In effetti, la moneta virtuale per eccellenza è stata sdoganata e, oramai, sembrerebbe spodestare i metalli preziosi nell'utilizzo come bene rifugio.

Paypall è solo l'ultima a consentire di default l'utilizzo di Bitcoin e tutte le carte di credito più innovative consentono la immediata trasformazione di moneta fiat in Bitcoin.

La moneta virtuale Bitcoin resta il punto di riferimento e la meno controllata e controllabile del sistema monetario e finanziario. Oggi è tornata vicino ai 20.000 massimo storico ottenuto durante il periodo di euforia.

In queste fasi può essere meglio realizzare ed evitare di andare in perdita.

Costruisci il tuo futuro con IPG