La possibile svolta dei mercati

07.09.2020

I primi segnali delle crepe nel mercato

I mercati in questo periodo sono stati sostenuti da volumi non elevati, da Buyback aziendali, e da pochi titoli tecnologici. Senza storni e senza una grande partecipazione del popolo retail.

Agosto è stato il top, con una performance del mese che non si registrabva, nello stesso mese, da decenni. Il canto del cigno ? Forse, potrebbe essere.

Nella maggior parte dei casi ci sono dei segnali e dei comportamenti che preludono a dei cambiamenti.

  1. Proprio sui massimi entra la massa nell'azionario. Il retail spinto da quanto comincia a sentire sul rally borsistico tende d entrare quando però, oramai può essere troppo tardi e i prezzi sono troppo elevati.
  2. Un altro sintomo che qualcosa sta cambiando: la quantità di ceo e cfo che vende azioni. Prima delle discese delle borse vendono, quasi ai massimi. Sono detti Insider, cioè coloro che hanno le notizie e i dati di prima mano; prima degli altri. L'impennata (molto ottimista) di agosto è stata notevole e ha convinto ad agire.
  3. Tutto ciò che si doveva scontare è stato scontato- Dall'immissione di moneta a tutta la fiducia possibile su una ripresa repentina che tale non è e che si sta evidenziando nei numeri. Non ultimo, stamattina, il crollo a luglio della produzione industriale tedesca.

Nel grafico abbiamo il confronto tra lo S&P500 e la volatilità, il VIX. Come è facile verificare vanno noramalmente, in controtendenza. Qando l'uno sale l'altro scende. O meglio quando l'indice Usa sale, la volatilità scende e viceversa.

Da metà agosto, proprio come accadde con la speculazione delle dot.com nel 2000, mentre saliva verso i suoi record lo S&P 500 ha invertito il suo percorso anche la volatilità girando al rialzo.

Anche questa anomalia rappresenta un possibile segnale di cambiamento.

La volatilità è molto speculativa con variazioni molto elevate. A marzo con il crollo avutosi ha fatto un + 200% in breve tempo.

Ci si può investire, anzi può essere un'opportunità. Da fare con parsimonia, con poco capitale. Meglio non esagerare, soprattutto per chi è poco abituato a movimenti repentini e decisi.


Le nostre analisi hanno consentito di otttenere in questi mesi difficili lauti guadagni. Inizia a Investire e guadagnare . Costruisci il tuo futuro