La Cina avanza: governo e Alibaba nell'Inter

14.07.2021

Alibaba nell'Inter per conquistare l'Europa

L'avventura di Suning alla guida dell'Inter potrebbe essersi già conclusa anzitempo. Come è ben noto a tutti, l'azienda di elettrodomestici guidata da Zhang Jindong sta affrontando una grave crisi finanziaria, a causa delle limitazioni imposte dal governo cinese. 

È notizia degli ultimi giorni, che la corte di Pechino h congelato le azioni di Suning Appliance group co.(un'altra unità dell'impero Suning) per i prossimi tre anni, e inoltre deve rimborsare 1,7 miliardi di yuan di titoli locali entro

Agosto, e 500 milioni da parte di Suning International group, anche se la società ha dichiarato che saranno versati in tempo utile . 

Inoltre il covid ha stravolto completamente il mondo del mercato, puntando sempre di più sulle vendite online, e per questo motivo i punti vendita fisici hanno avuto delle grandi perdite. A questo punto anche Suning è stata costretta ad aprire una piattaforma di e-commerce, la suning.com ,seppur con risultati abbastanza magri, non riuscendo a superare la concorrenza di Alibaba, altro colosso del commercio online cinese. 

Ed è proprio Alibaba che ha deciso di mettere le mani su Suning, insieme a una cordata guidata dal governo di Shenzen. 

Questo tentativo di acquisto ai danni di Suning potrebbe avere dei risvolti positivi per ambedue le fazioni. Da una parte Alibaba potrebbe confermare il suo monopolio nel campo delle vendite

online in Cina, e gettarsi nel mondo dello streaming, creando una piattaforma per trasmettere la partite di calcio in primis dell'Inter, ma anche dei principali campionati europei, proprio come aveva fatto Suning poco dopo aver acquistato la squadra della madonnina. 

D'altro canto per il governo cinese, potrebbe essere l'occasione giusta, proprio attraverso Alibaba, di espandere la propria egemonia anche in occidente. Il marchio di Alibaba sarà quasi sicuramente impresso sulle maglie dei neroazzurri, e nei cartelloni pubblicitari di San Siro, e questo creerebbe un aumento di immagine non indifferente per il colossodell'e-commerce.

Inoltre il capo di stato cinese Xi Jinping, vorrebbe portare i mondiali del 2030 in Cina e potrebbe essere una mossa mirata verso questo obbiettivo. Ma in questo momento la situazione è un po' bloccata, e si attendono nuovi sviluppi sulla faccenda

Maurizio Mombelli