Bayer: l'importanza dei fondamentali

02.10.2020

I fondamentali affondano il titolo

É da giugno che le borse europee sono in fase laterale, ma il colosso tedesco Bayer dopo il rimbalzo di primavera ha iniziato una discesa continua.

Molti pensavano di suggerire il titolo per il semplice fatto di essere un leader del listino teutonico e, quindi, una certezza.

In effetti il mercato prevedeva le difficoltà dell'azienda anche per alcuni investimenti errati (pagati troppo) e per le cause in essere negli Usa che avrebbero potuto penalizzarlo.

Ieri i dubbi sono stati confermati dall'azienda stessa che ha lanciato un forte profit warning che in un solo giorno ha fatto registrare una perdita del 13%; cosa non abituale su titoli di tali dimensioni, ma forse è emblematico del nervosismo in borsa e dell'equilibrio instabile sui listini. Quindi, Bayer non raggiungerà i risultati sperati e le prospettive non sono rosee.

In effetti, anche a livello grafico, il titolo, non ha mai dato speranze in questi mesi di inversione della tendenza ribassista in atto.

Non a caso da giugno ad oggi ha perso il 37% in un mercato stabile.

Ma soprattutto, il profit warning potrebbe essere un campanello d'allarme anche per altre aziende che hanno esagerato nelle previsioni e nell'ottimismo per una rapita e duratura ripresa.

Costruire il tuo futuro con IPG è semplice